Comment Crisis

Sorry! Blogspot makes it almost impossible for real people to comment directly at the end of each post.
Your feedback is welcome via Google+, the SLArtsParks page on Facebook, or tweet #slartsparks or @thirzaember.

Saturday, January 10, 2009

Mantova: marmo moda e musica

Mantova è una città cinta dall'acque
Più che a Roma di antica fondazione
Fa venticinque in sei mila persone
A varj Imper a varie età soggiacque,
Non quel so' uomo in esse illustre nacque,
Cioè il divino Virgilio Marone,
Ma il Folegno, il Battista, il Castiglione,
Centomila che l'istoria tacque,
Ha fiumi: il Mincio, l'Oglio, Secchia e Pò,
Di bel: Molini, Ponte, Corte, e il Te
Di buon: pan, vin, pollami, vacche e Bò
Tien borseghe di merci, e di caffè,
Ma corse per moneta li pagherò,
E il traffico e il denar presso Mosè

Giammaria Galeotti, Mantova 1699-1774

Come away with me to Mantua... it's the birthplace of the Latin poet Virgil, and Italy's answer to Emily Post, Baldessar Castiglione. It's where Romeo got the poison for this bit of tomb-theatrics, and the home turf of Verdi's naughty singing Duke in Rigoletto. This Renaissance city lies in the elbow of the Mincio river, hotter than Louisiana in August, in the winter colder than a polar bear's snow cone (which is shrinking as we speak btw), the culture of Mantua (in Italian, Mantova) is directly linked to its rich agricultural and commercial activity and the refined taste of the court of the Gonzagas, who ruled Mantua and the surrounding dukedom from the mid 1300'a - the era of Dante - to the mid 1600's - the era of Galileo. Among Mantua's leading ladies, Isabella d'Este, who came here from the equally posh Ferrara , in the early 1500's (think Orlando Furioso and Leonardo da Vinci), and in the 1700's the charming Marianna Sartoretti hostess poetess and patron of the arts. I mentioned polar bears, it was bitterly cold in January 1770 when Leopold Mozart accompanied his boy Wolfgang on a musical tour of the peninsular. It would be almost a hundred years before Italy would become an independent, united country, at that time Mantua was part of the Austrian Empire. Mozart Jr.'s visit was a huge success The local newspaper was very enthusiastic about his visit: the Gazzetta di Mantova (founded in 1664, and still offering its readers insights into the rich and vibrant cultural events of the city,) commented that Wolfgango Amedeus Mozart "is a miracle in music, one of those freaks Nature causes to be born, a Ferracina to humiliate the Mathematicians, and a Corilla to degrade the poets... the said famous little boy in the course of some two hours gave proofs of his amazing talent" to the musical literati of the city, and concerts in the homes of many of Manua's first families and at the Teatro Scientifico. Leopold wrote hime to his wife that he had never seen a more lovely concert hall. But Mozart, possibly during a trip to see the newly 'completed' church of Sant'Andrea, 374 years after it was begun by the great architect Alberti, took a chill to his hands, which upset Signora Sartoretti so much she not only had a special pommade put on those valuable fingers, but also wrote a sonnet about the event, and sent the boy four crowns by way of a little pocket money.

All right, but what about virtual Mantua? It is, quite simply, a joy. One of that rare breed of longterm places of excellence in the SL's mutable stream of construction and annihilation. And some very pleasant and hugely patient residents to boot - yes, I'm still swimming in unrezzed treacle every time I come inworld. Luckily ArtsParks Photographer Leonard Hawker came along for the trip and took the pictures you see here - can you spot his trusty jet pack in one of the pictures? I was also delighted to meet the charming Mantova factotum Emanuele Carfagno (pictured up top) who very gallantly put up with my slow and obvious questions... he told me that unlike some other Italian city projects, Parma for example, this sim is entirely a private initiative. Owners Maury Channing e Pietro2cv Morigi of the software company MitCom put the place together, using authentic textures and proportions, bringing the 'real' city inworld, but not the skeeters or the frostbite, I'm glad to say. Above the main sim space, a platform hosts one of Mantua's most beloved monuments, the Palazzo Te. Its position, visible in the sky above the main square, is a pleasing paradox. The RL version was built on an island by the son of Isabella d'Este mentioned above. Built on a marshy site away from the main palace, it was a get-away for the Duke and his lover, Isabella Boschetti. It's the only part of the build where real world proportions have had to be put to one side. The ornately decorated rooms inside the palazzo are too small for avatar appreciation, so the design is currently a work in progress, to provide ease of viewing of the masterpieces such as Giuliano Romano's Amore e Psiche.
I asked Maury what his favourite building was.
Maury Channing: was his favourite piece, My version of S. Andrea - the huge basilica in the main square. I'm proudest of it really because of the challenges it presented, it's a huge and complex structure, and I wanted to get all the details right.

Emanuele Carfagno: Mantova has quite a few upcoming events, but the one that we're most proud of is happening next week. It's an international fashion show organized by RUNWAY Productions' Maggie Mahoney, Ocean Bates, and Payton Heron. Here's the blurb:

"2009 Mantova International Art and Fashion Festival : The festival will be a week-long celebration of art and fashion from the international design community and will be held at the Mantova sim and sponsored by the Mantova Group.
The festival will feature daily two fashion shows at 12 pm SLT and 4 pm SLT each day, with live entertainment interspersed throughout the day. There will be a dance court and romantic walk for nightly dancing and socializing with live DJ each evening at 6 pm SLT.
The entire premise of the festival is to bring the international community in SL together and harmoniously present a forward look at art and fashion in Second Life." One of the participants is Delia Auer, who has a dress shop in the central square. I was curious to know why she had chosen Mantova for her store.

Delia Auer: Well, I have personal connections in RL to the city and I think it's very beautiful, but what's really great about SL Mantua is that the people here are reliable and consistent. It's not a commercial sim and everything here is made with a deep love of art, and generally speaking people who come here have a background in the arts. Most of my clients - I should say about 80% of them - are women artists in RL, and they get what it means to produce original work. It would be very easy to make a basic dress and then just keep churning out the same thing over and over, changing the odd feature here and there. Obviously I have expenses, but I'm not really interested in the money side of the work I do, for me it's all about creativity and expression. As you can see from the pictures in my store, I have had some wonderful models including Miss SL Universe. It takes me about two days to make a dress, and as for inspiration, well it just happens. I am also a musician, and I have a blog where you can see more of my stuff.

So, gentle reader, go literary, go classical, go fashionista, but go to Mantova on sim Mitcom Experience. I'd come with you, but as you can see I still have some work to do on this template...

Vieni via con me... a Mantova. Qui nacque Virgilio, e Castiglione, qui Romeo compra il veleno per poter morire accanto alla sua Giulietta, questa è patria di Rigoletto e il suo cinico duca. La città romano-medievale-rinascimentale si trova sul fiume Mincio divenuto lago in questa zona paludosa e caldissima d'estate, gelido d'inverno. La sua ricchezza dovuta all'industria e la fertilita' sia della sua gente che del suolo mantovano ha consentito una fioritura di cultura in particolare durante il periodo dei Gonzaga, dal '300 al '600 ovvero dall'epoca di Dante fino all'epoca di Galileo. Di somma importanza tra i personaggi di spessore culturale a Mantova la duchessa Isabella d'Este nel primo '500: e nel '700 Marianna Sartorelli, poetessa, e regina dei salotti mantovani. Faceva molto freddo quando arrivò a Mantova Leopoldo Mozart insieme al figlio tredicenne. Era il suo primo tournee' in Italia: in un articolo qui riportato in inglese del gennaio 1770 sulla Gazzetta di Mantova (giornale fondato nel 1664 e tuttora fonte di notizie culturali) 'Wolfgango' viene definito un 'miracolo della musica, un fenomeno della Natura, un Ferracina per umiliare i matematici, una Corilla per mettere in disagio i poeti." Il ragazzo diede prova del suo talento per oltre due ore ai musicisti principali della città, in seguito per 8 serate, suonò a casa delle famiglie più illustri di Mantova e anche al teatro Scentifico: in una lettera alla moglie Leopoldo scrisse che il teatro fosse il più bello che abbia mai visto. A un certo punto durante la permanenza a Mantova, forse mentre visitava la basilica di S.Andrea, da poco completata (dopo 374 anni di cantieri e ritardi) Wolfgang ha preso freddo alle mani, la Signora Sartrelli non solo ha mandato una pomata per salvare quelle dita preziose, gli ha dedicato un sonnetto anacreontico, e (sicuramente più graditi che la pomata e le rime - credimi l'ho letto e ve lo risparmio) ha regalato al giovane anche quattro coroni. Quindi i mantovani sono generosi e colti - che dire di Mantova in SL? Sono altrettanto gentili. Ho fatto una piccola visita al sim di MitCom Experience insieme a Leonard Hawker. Avendo io ancora dei disagi con SL, lui ha scattato le foto che vedi qui, insieme ad un nuovo amico di ArtsParks, Emanuele Carfagno - mi ha fatto da cicerone qui a Mantova e mi ha spiegato un po' come è nata Mantova virtuale.Emanuele Carfagno: Mantova è stata creata da una società informatica mantovana, la MitCom. Assomiglia moltissimo a Mantova in RL. Non so se hai già visitato la basilica di S. Andrea qui dietro, è la riproduzione di quella reale sia nelle dimensioni che nelle texture. Materialmente è stata fatta dagli owner che sono Maury Canning e Pietro2cv Morigi della MitCom una ditta d'informatica mantovana. Si tratta di un'iniziativa privata, non come a Parma o Vicenza: qui il comune non centra e non mi risulta che abbia partecipato :). A Maury Canning owner e builder ho chiesto quale degli edifici è il suo preferito. Ha risposto subito: S.Andrea. E' la piu grande chiesa e mi ha fatto sudare! Sopra la piazza centrale, a quota 250 m - appropriatamente scostato dal via vai delle strade della citta' - c'e' un altro monumento bellissimo, il Palazzo Te in real voluto dal duca per isolarsi dai pensieri della corte e godere qualche oretta tranquilla con il suo amore la bella Isabella Boschetti. Qui il rispetto per le dimensioni reali del palazzo ha creato alcuni problemi, le stanze in Real sono molto piccoli, ed e' diifficile quasi impossible per un avatar visionare bene gli splendidi affreschi di Giuliano Romano (come per esempio il banchetto di Amore e Psiche sarebbe grave se non fosse possibile condividere questa stanza stupenda con i Residenti, quindi forse qualche piccola modifica virtuale sara' lecita...

A Mantova ci sono spesso spettacoli e mostre legati al mondo dell'arte. La settimana prossima ci sara' la grande festa internazionale di arte e moda organizzato da Maggie Mahoney, Ocean Bates, e Payton Heron, della RUNWAY Productions. La festa è all'insegna dell'armonia e pace in SL, un'occasione per un vero scambio culturale. Le sfilate alle 12.00 SLT e ale 16.00 SLT ogni giorno daranno l'occasione di vedere stilisti da tutto il metaverso. Le serate saranno dedicate al ballo e l'amicizia, con una bella pista da ballo e una passeggiata romantica. Una giornata è dedicata agli stilisti che hanno i negozi a Mantova quindi partecipa anche Delia Auer, la vedi nella foto qui sopra, ha un negozio di vestiti qui sulla piazza. Ho chiesto a Delia per quale motivo ha scelto Mantova come base principale.Delia Auer: Perchè ho dei contatti rl con Mantova ed è una citta che mi piace ma soprattutto perchè è un bel sim di gente seria che ama l'arte. Non è un sim commerciale, è fatto con amore artistico soprattutto, e la gente che viene qui in genere ha un certo spessore culturale. Le mie clienti sono soprattutto artiste RL: direi per un 80% o più. Loro capiscono il lavoro, e l'originalità. Sarebbe molto semplice fare un vestito e replicarlo variando qua e là ma non faccio così. Ho partecipato a tente sfilate infatti in alcuni carteli sulla parte vedi la modella - Miss SL Universe. per fare un vestito ci vogliono due giorni, e cosa mi ispira? Difficile a dire, viene da dentro. Io sono qui per esprimermi attraverso la mia arte, anche se ovviamente esiste il lato finanziario del mio negozio non ha per me molta importanza. Io sono anche musicista. Vedi nelle pictures e puoi ascoltare sul mio sito. Ho fatto anche concerti sl, una bell'esperienza: è una possibilità di essere creativi e conoscere altri creativi.
Ecco cari - Mantova in SL davvero merita la vostra attenzione. Andate presto, per vedere la moda, per camminare in mezzo all'arte, per respirare il Rinascimento. Io guingero'... ma come vedete, prima debbo mettere a posto questo template... uff

No comments: