Comment Crisis

Sorry! Blogspot makes it almost impossible for real people to comment directly at the end of each post.
Your feedback is welcome via Google+, the SLArtsParks page on Facebook, or tweet #slartsparks or @thirzaember.

Monday, March 2, 2009

Art of love: volando Amat's SL Porto Cervo

SL Porto Cervo is one of the more enduring of SL's Italian art sims. Where so many have come and gone, this sim, themed loosely around the famous Sardinian resort town with a quirky style and mixture of shops, performance spaces and artwork, has survived thanks entirely to the enthusiasm and tenacity of its owner, volando Amat. Volando has a sweet, self-deprecating manner easy to underestimate; SL Porto Cervo is a tribute to her quiet determination to create in SL something other than the sum of her parts. It's a place that attracts in many cases an older crowd, and the gentle atmosphere encourages raw experimentation including short first-attempt machinima like this one. I asked her how Porto Cervo has survived, and what she sees as the most important part of her sojourn in SL.
volando Amat: I've been here in SL for over two years now. Our little world occupies a non-specific corner of this marvelous metaverse. Our goal is to create a place that is avatar -friendly, a place in continual development and flux, adapting to the changing needs of our residents. That means we're always busy making changes. We want to make a place of dreams and discover, exploration and experimentation. A place to get to know one's self and others, in a pleasing and intelligent atmosphere. It hasn't always been easy, there have been obstacles to overcome. We removed the camping area, and that upset a lot of people, a sort of camping mafia really had a problem with that; the sex side of SL I won't even mention. We eventually suspended the competitions in the disco, which also made a lot of people unhappy. The disco is an important element in Porto Cervo, it creates a venue for nightlife, for social events, and prevents the sim from becoming one of those magnificent desolate places of which there are already so many in SL. We still have a range of competitions and contests, including Miss Porto Cervo - held in recent days - but we stopped allowing the "quickie TP for a vote" - another less-than-popular decision. It's surprising how upset people get over this kind of thing. My philosophy springs from this idea: 'How much does it cost me to play here?' rather than: 'How much money can I make off others here?' and luckily I've encountered a lot of like-minded people.
I really wanted to create a place where people could ask themselves : Am I the same person within the game as I am in real life? Mirroring ourselves within SL, do we become better people? Kicca Igaly's sculpture in the central square of Porto Cervo really sums this up, it's a human figure - or an avatar? - flying between the real and the virtual world, caught permanently in the limnal space that defines us. As far as I am concerned, SL Porto Cervo exists to serve the community, and anyone who has something creative they'd like to share, and needs space in which to do it, is welcome to come here and be a part of our experience.What is there to see in SL Porto Cervo? A number of different attractions await. There's the theater dedicated to artist and performer Ipazia Cortez. There's a gallery dedicated to the sculptures of Maryva Mayo - many of her works will be distributed around the sim in the coming weeks, so you can admire them as you shop or simply soak in the atmosphere of the narrow streets and squares. There's the villa on the hill containing the love poems of the Latin writer Catullus (quick confession, it's my own contribution to Porto Cervo but based on an original design by Max Aabye.) Not to be missed, the ark in the bay, and the free helicopter rides that allow you to take in the newest part of Porto Cervo, the alpine region. Much of the cultural life of Porto Cervo is connected with writing and book publication. On a nearby rooftop, the bar area will soon be the venue for a presentation by Giovanna Delphin and her group Turisti per caso (more of them in a later post). Last but certainly not least, up on the mountain you'll find the area dedicated to Sardinian folksinger Andrea Parodi whose tragic death makes this beautiful song all the more poignant.
SL Porto Cervo è un sim eccezionale: tanti luoghi d'arte italiani e no sono spariti, si sono mutati, hanno cambiato completamente look e atmosfera, mentre questo posto pur essendo sempre in fase di mutamento, ha qualcosa di permanente. Il motivo è semplice, e si chiama volando Amat. In Sl da oltre due anni, volando definisce SL Porto Cervo un posto che 'si trova in un punto imprecisato di questo meraviglioso metaverso, ma troverete che si tratta di un luogo che vuole essere adatto alla vita degli avatar. In continua evoluzione, noi cerchiamo di correrla dietro e rendere le cose più vicine.' Il sim prende nome dalla famosa località Sarda e qui troverai un allegro assortimento di piazze, negozi, gallerie, teatri e luoghi d'arte di ogni tipo. Porto Cervo invita la sperimentazione di nuovi artisti virtuali in tutti i sensi, dando una libertà d'espressione a tutti, come mostra anche questo machinima, tutti possono partecipare e imparare qui. L'idea è stato di creare una casa virtuale per avatar che hanno voglia di 'sognare un po', a investigare e conoscere e conoscerci in modo intelligente e piacevole.' Non è sempre stato facile per volando insieme al suo partner Rockerduck Bogdanovich. Ci sono stati degli ostacoli ad affrontare.

volando Amat: Ce ne sono stati tanti! Togliere il camping ci ha costato l'attacco di bande dei fans; è stato triste scoprire che esiste un giro d'affari, con il camping, inoltre, di non buono abbiamo dovuto subire le bande di disturbatori di atti quasi ricattatori. Abbiamo eliminato i contest nel disco, anche questo non ha fatto piacere a tutti. Non tutti i contest sono stati eliminati, proprio in questi giorni abbiamo coronato Miss porto cervo! Abbiamo di recente eliminato i tp "per favore un votino" per un concorso. Non tutti hanno voluto accettare questi cambiamenti. Subire per mesi attacchi e ricatti di una specie di mafia che pare esista e non ami i nostri modi. E lascio un po di lato l'argomento sesso. Abbiamo il disco, che ci dà un luogo per passare le serate in compagnia, per non avere uno di quelli meravigliosi sim completamente disabitati che mi stringono il cuore. Io desidero soprattuto mettere il Sim a disposizione di chiunque ne abbia bisogno per dire e mostrarci qualcosa. Mi rendo conto che ci sono tanti altri personaggi che lavorano per fare volare la cultura e il meglio di noi in SL. Io confesso che quando sono qui, dimentico e rompo ogni relazione con il reale. Vado alla ricerca di quanto mi offre questo mezzo. Vedi io parto dalla domanda: 'Quanto mi costa giocare qui?' e non 'Quanto e come posso guadagnare?'

Allora volevo un posto dove i Residenti di SL amassero rimanere a viverci dei momenti per permetterci e permettere loro, di farsi domande diverse, siamo gli stessi che in rl? diventeremo migliori rifletendoci qui? La scultura di Kicca Igaly che ho messo in piazza a Porto Cervo rappresenta molto bene la mia idea di cosa facciamo qui. "Un uomo vola dal mondo reale al mondo virtuale."

Cosa c'è da vedere a Porto Cervo? La piazza dedicata a Ipazia Cortes. Hanno creato un museo a Maryva Mayo, la scultrice, ma tra poco le opere si troveranno non più 'chiusi' dentro le mura di una galleria, ma distribuite per le vie di Porto Cervo in modo che, mentre il pubblico fa spesa o passeggia, queste opere possono essere godute un po' da tutti. Sul tetto di uno dei palazzi al centro 'storico' di Porto Cervo troverai un'elicottero che consente di fare il giro del sim, qui nei prossimi giorni ci sarà la presentazione del gruppo di Giovanna Delphin Turisti per caso... argomento per un prossimo articolo qui sul blog. Sulla collina troverai la villa del poeta latino Catullo, (confesso opera mia, ma basata su un disegno originale di Max Aabye). Potete visitare la grotta dedicato ad Alessio. Il rifugio in montagna è dedicato al cantante sardo Andrea Parodi.

No comments: